Loading...
You are here:  Home  >  CHI SIAMO

CHI SIAMO

BD15156_a.gif

IL PROGETTO ARCA DI NOÈ

È vero, forse abbiamo peccato di velleitarismo evocando il patriarca biblico, tuttavia non potevamo scegliere un nome più adatto per interpretare questo progetto editoriale che affonda le sue radici nel Mediterraneo. Quel grande continente liquido che ha ispirato poemi ed epopee, lo incrociamo ancora oggi testimone di una miriade di storie individuali, di un quadro movimentato e multicolore che compone ed alimenta questo progetto. Allora come oggi, le attività dei mercanti si sono sempre sviluppate attorno al Mare Nostrum, il perché deriva dalla facile contiguità fra la storia e la geografia.

Così nel nostro piccolo universo, L’Arca di Noè diventa il punto di partenza di questo crogiolo di interessi, sfide, paesaggi che costellano la società, secondo una sorta di totalità geografica vista nella prospettiva dell’evoluzione della civiltà umana. Inizia dunque la nostra avventura, al di sopra della mediocrità, tra le cose degli uomini, le migliori e le peggiori. Il nostro, in questo senso, è un invito alla libertà. Un invito da cogliere al volo, se non altro per l’illustre compagnia, e se vogliamo riconoscere che la nostra società, seppure così avanzata tecnologicamente, troppo spesso ci aggroviglia, nostro malgrado, in implicazioni politiche e commerciali. Il risultato è spesso una sorta di prigionia dalla quale occorre fuggire, saltare lo steccato per lasciare lo spazio alla passione dell’uomo, capace di tutto, oltre ogni invalicabile muro.

Vi raccontiamo il Mediterraneo, ma arriveremo in altri mari, con i paesi che vi si affacciano, i popoli che lo hanno solcato e di coloro che li seguiranno, questi luoghi dove sorsero le più antiche civiltà stanziali. Senza preoccupazioni o particolari imbarazzi, a tasche vuote, senza bagagli ma con un grosso taccuino per raccogliere le informazioni, appoggiati soltanto alla spontanea fraternità dell’uomo. Il nostro compagno, che molti onorano quale il massimo viaggiatore dell’epoca moderna ci racconta dunque un’infinità di storie che noi vogliamo ascoltare.

Vogliamo anche contribuire, col nostro lavoro, ad andare verso un futuro armonico, dove l’elemento chiave sarà il rispetto per gli esseri umani, nella visione del mondo mediterraneo come un intero. Quello che ha favorito l’attività dei mercanti occidentali, quello indirizzato sui porti di Egitto, Algeria, Tunisia, il litorale siro-palestinese, itinerari commerciali che seguono i percorsi del Medioevo, quelli che rincorrono la costa orientale del Sinai e toccano Aqaba per risalire di là la carovaniera dello Haj, del pellegrinaggio alla Mecca, fino a Damasco.

I porti di Alessandria e di Beirut o gli empori del Cairo e di Damasco, questi luoghi interessavano i mercanti di allora non solo come città o dal punto di vista militare: ma anche come mercati, sia per il giro d’affari, sia per le merci che vi si trovano. Città che vengono descritte come “mercantesche terre e massimamente di spezieria, zucchero e drappi di seta”. Già nel Medioevo si rilevavano forti presenze di occidentali, genovesi, veneziani, pisani, fiorentini, provenzali, catalani, in quell’emporio, testimoni di allora rimangono colpiti dalla ricchezza di beni di consumo come “pane, carne, pesce, frutta di ogni stagione, abbondanza di qualità e dal basso costo dei generi alimentari”.

Un esempio questo che la bilancia commerciale fra Oriente e Occidente non era ormai più da tempo passiva. I “panni lombardi” ad esempio, cioè stoffe di lana dell’Italia del nord, erano vendute da molto tempo in Oriente, il “pignolato” di Piacenza aveva trovato già un mercato a partire dal XII secolo. Su queste tracce ci siamo incamminati come i pellegrini italiani tra medioevo e prima età moderna, per andare verso gli altri per poterli conoscere e per tornare a noi stessi e poter mettere in causa la nostra forma di attività conoscitiva in cui da un lato c’è l’altro, dall’altro lato ci siamo noi che ci conosciamo e che ci riconosciamo dietro lo stimolo della percezione positiva dell’altro.

Il Direttore Gianfranco Leonarduzzi

BD15156_a.gif

L’EDITORE

LA REDAZIONE

LA BANDIERA

AVVERTENZE LEGALI



Pages: 1 2 3 4 5

  • Articoli recenti

  • Calendario

    agosto: 2017
    L M M G V S D
    « lug    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Categorie

  • Archivi