Loading...
You are here:  Home  >  ARGOMENTI  >  Attualità  >  Current Article

Cambiamenti climatici, per contrastarli servono prevenzione e pianificazione. Il rapporto dell’Agenzia Europea per l’Ambiente detta le linee guida

Il rapporto “Adattamento ai cambiamenti climatici e riduzione dei rischi da disastri naturali in Europa” presentato dall’Agenzia Europea per l’Ambiente stabilisce le linee guida da seguire nell’immediato futuro con valide considerazioni sul presente ed esempi virtuosi sulle buone pratiche già attuate. Il rapporto presenta dieci esempi di disastri naturali, con il loro impatto sull’ambiente, sulla salute e sull’economia, e ne mostra le possibili soluzioni. I punti fondamentali per affrontare gli effetti di un clima in costante cambiamento sono la prevenzione e la pianificazione, che possono ridurre i rischi e i danni provocati dalle calamità naturali.
“La portata della devastazione causata dagli incendi, dalle alluvioni e dalle mareggiate in Europa e nel mondo dimostra – afferma Hans Bruyninckx, direttore esecutivo EEA – che i costi di inerzia sul fronte dei cambiamenti climatici, delle strategie e dei piani di adattamento e prevenzione sono estremamente alti. La mitigazione del rischio è essenziale, in quanto assicura azioni efficaci prima, durante e dopo eventi catastrofici”. Essere impreparati a questi eventi costa parecchio: le perdite economiche complessive causate da eventi atmosferici e climatici estremi in Europa dal 1980 al 2016 hanno superato i 450 miliardi di euro, con il 40% di questa cifra spesa solo per le inondazioni e il 25% per le perturbazioni intense.
Nel rapporto sono descritti nuovi progetti con politiche di pianificazione del territorio e di prevenzione del rischio come la costruzione di argini, nonché soluzioni di tipo naturalistico. Questi progetti, se realizzati in modo efficace, possono essere molto efficienti e convenienti sotto il profilo dei costi. I progetti possono includere la realizzazione di spazi di espansione per ridurre gli straripamenti dei fiumi, progetti agroforestali per ridurre l’erosione dei suoli e la realizzazione di parchi che rinfreschino le città in estate e raccolgano le acque di deflusso in occasione di intense piogge. Questi sforzi possono inoltre rafforzare la biodiversità e il benessere umano.

Redazione


    Print       Email
  • Published: 7 giorni ago on 13 novembre 2017
  • By:
  • Last Modified: novembre 7, 2017 @ 6:55 pm
  • Filed Under: Attualità
  • Tagged With:
  • Articoli recenti

  • Calendario

    novembre: 2017
    L M M G V S D
    « ott    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Categorie

  • Archivi

You might also like...

prot-internazionale-2017-foto

Il rapporto Anci-Caritas-Migrates sull’immigrazione: cresce sistema di accoglienza più sostenibile. Aumenta l’integrazione nei percorsi Sprar

Read More →